Anche quest’anno l’arredamento in stile provenzale è pronto a portare leggerezza, grande eleganza e un tocco di romanticismo nella tua casa. Con il suo mood shabby chic, lo stile tipicamente francese è ancora di grande tendenza. Ma qual è il significato dello stile provenzale? E quali sono i complementi che non devono mancare? Come possono essere abbinati tra loro e di che colore devono essere? Scopri i consigli dei nostri specialisti.

 

Arredamento in stile provenzale: caratteristiche, colori e peculiarità.

L’arredamento in stile provenzale, come suggerisce il suo stesso nome, si ispira all’atmosfera tipica della Provenza, regione della Francia meridionale. È indicato se desideri creare un’ambientazione tipicamente country all’interno della tua casa e si adatta perfettamente a qualsiasi ambiente domestico.

Ciò che definisce e differenzia l’arredamento in stile provenzale sono:

  • I suoi colori, tipicamente primaverili: bianco, lavanda, écru ma anche giallo chiaro, azzurro cenere e verde salvia.
  • I tessuti e le carte da parati floreali e declinati in nuance delicate.
  • I materiali naturali come il legno, il lino e il cotone, la pietra, il cotto e il parquet dal finish
  • Gli accessori e i mobili in stile shabby chic, con il loro aspetto invecchiato.

Zona giorno: come applicare i principi dell’arredamento in stile provenzale.

Dopo aver delineato le caratteristiche e il significato dello stile provenzale, ti offriamo alcuni consigli per utilizzarlo in modo efficace nella tua casa.

La cucina è l’ambiente domestico che meglio si addice a tale stile. Ecco come trasformarla in una stanza d’ispirazione provenzale:

  • Superfici: scegli la pietra, soprattutto per pavimenti e lavandini.
  • Colori: opta per tinte tenui come il bianco o il crema.
  • Finiture: orientati verso il legno, in pendant con i colori della cucina oppure a contrasto. In questo caso, preferisci il lavanda, l’azzurro o il verde.
  • Complementi: non possono mancare contenitori in legno o in vimini e padelle in rame. Appendi queste ultime alla cappa per creare la tipica atmosfera rustica delle cucine antiche.
  • Mobili: le credenze sono elementi fondamentali, meglio se colme di piatti in ceramica a vista.
  • Tessuti: un arredamento in stile provenzale che si rispetti si completa di tende in lino, magari con qualche inserto in pizzo.

Se stai pensando di rinnovare il tuo salotto seguendo il mood shabby chic tipicamente provenzale, fatti guidare dalla convivialità: è importante, infatti, creare un ambiente perfetto per accogliere e intrattenere amici, organizzare piccoli ricevimenti e momenti di festa. I dettagli fanno la differenza, e in particolare per un salotto con arredamento in stile provenzale non possono mancare:

  • Mobili vintage e funzionali, con il loro distintivo aspetto usurato.
  • Un divano non troppo ampio, a 2 o 3 posti, con una struttura in legno massello mantenuta nel suo colore originale (bianco o avano). Puoi optare per una lavorazione decapè che dona al divano un aspetto anticato. Infine, non possono mancare confortevoli cuscini in tinta con il rivestimento del divano stesso o con motivi floreali.
  • Una poltrona dalle forme morbide e sinuose, con i braccioli imbottiti. E poi un poggiapiedi coordinato, comodissimo per rilassarsi a fine giornata e al tempo stesso di grande effetto.
  • Una cassapanca in legno è un mobile tipico dello stile provenzale e un elegante arredo su cui riporre, per esempio, una lampada da tavolo e oggetti decorativi.
  • Un lampadario in cristallo o ferro battuto al centro della stanza.
  • Le tende in lino o cotone che riparano dalla luce solare e donano un aspetto gradevole all’intero ambiente, da scegliere in colori pastello e con ricami o merletti, per un tocco di romanticismo.
  • Quadri e tappeti raffinati per completare e rifinire il tutto.

 

Arredamento provenzale nella zona notte: i nostri consigli.

Lo stile provenzale è perfetto anche per arredare la camera da letto, zona di comfort e relax per eccellenza. Ecco alcuni consigli:

  • Per il letto, scegli una testata del letto in legno o in ferro battuto nel suo colore naturale o in una tinta pastello, magari anche un po’ sverniciato. Poi, riempilo di cuscini.
  • Scegli armadio e comodini in legno, meglio se decapati o con effetto invecchiato.
  • Opta per biancheria da letto e tende ancora una volta in materiali naturali e dai colori pastello, meglio se con raffinate stampe floreali.
  • Un’ottima soluzione di illuminazione sono le lampade abat-jour con paralumi in tessuto chiaro ma anche applique in vimini o in ferro battuto.

Come creare il perfetto bagno in stile provenzale.

Hai mai pensato di personalizzare il tuo bagno introducendo pezzi di arredamento in stile provenzale? Tra gli elementi che puoi inserire essenziale è la vasca da bagno, rigorosamente non incassata e con i piedini da appoggi, dal gusto decisamente retrò. Anche i sanitari devono avere un sapore vintage, grazie alle loro linee classiche, mentre la rubinetteria è tipicamente in ottone. Sopra il lavandino, è possibile prevedere un grande specchio con cornici in legno dal finish usurato, in ferro battuto oppure in ottone. E ancora, i mobili sono aperti, impreziositi da tendine in un tessuto leggero. Completano il tutto cestini in vimini, sgabelli in legno rustico, tappeti in fibre naturali, vasi con fiori, asciugami ripiegati e riposti a vista.

Il pavimento in un bagno in stile provenzale è tipicamente in pietra, mentre le pareti sono declinate in colori chiari e primaverili, dal crema all’azzurro chiaro, dal verde salvia al rosa antico. È possibile anche inserire carta da parati senza però ricoprire completamente i muri.

Vuoi portare un tocco di arredamento in stile provenzale all’interno della tua casa? Segui tutti i consigli dei nostri specialisti oppure contattaci per maggiori informazioni. Puoi raccontarci le tue esigenze qui.

#NOI PAGHIAMO I FORNITORI